Stadio

  Il San Paolo, tra passato e presente

Il tempio del calcio partenopeo ha una storia tanto lunga quanto importante ed è testimone di tutte le vittorie che la Società Sportiva Calcio Napoli  ha collezionato dal 1926, anno della sua fondazione, ad oggi.


Il nome 'San Paolo' non fu quello con il quale la struttura fu inizialmente battezzata, il primo nome, infatti, era 'Stadio del Sole'. Il secondo nome, quello definitivo, fu assegnato in base alla tradizione che narra il viaggio di San Paolo in Italia con scalo nella zona dell'odierna Fuorigrotta.


La struttura venne inaugurata il 6 dicembre 1959, dopo circa di anni di lavori, con il primo incontro storico NAPOLI - JUVENTUS, finito 2-1 per gli azzurri.


Il campo misura 110 metri per 68 mentre la capienza inizialmente di 87.500 spettatori in piedi, venne ridotta a 78.000 e successivamente a 60.240 con la chiusura del terzo anello (terzo primato in Italia dopo il Meazza di Milano e l'Olimpico di Roma) in occasione dei lavori di riammodernamento per gli Europei 1980 e i Mondiali 1990. Le modifiche interessarono in particolare la costruzione della copertura d'acciaio, della nuova tribuna stampa (330 posti) e della pista di atletica ad otto corsie, su progetto strutturale dell'ingegner Luigi Corradi.



PLANIMETRIA STADIO SAN PAOLO

     Anello INFERIORE
 

Legenda:

    Curva B       Distinti       Curva A       Settore Ospiti       Tribuna       Tribuna Nisida



     Anello SUPERIORE

Legenda:

    Curva B       Distinti       Curva A       Settore Ospiti       Tribuna       Tribuna Nisida

Alla fine degli anni '80 più volte era sorta l'ipotesi di intitolare l'impianto ad Attila Sallustro, attaccante partenopeo, campione del primo trentennio del Novecento.
Nella storia recente dell'impianto il 2009 rappresenta una data importante nella quale, in occasione del 50º anniversario dall'inaugurazione, il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, consegnò prima dell'inizio del match NAPOLI - BARI una maglia azzurra con il numero 50 a Luis Vinicio, Elia Greco e Dolo Mistone, bandiere della Società azzurra degli anni d'oro.


Lo stadio ospita regolarmente tutte le gare di casa del Napoli e alcuni concerti. Recentemente è stato protagonista di tre edizioni consecutive del Trofeo Birra Moretti.


Nel 2006 vinse il Napoli, nel 2007 la Juventus e nel 2008 il Milan.

Il San Paolo ha ospitato tra l'altro, la semifinale del Campionato mondiale di calcio del 1990, ITALIA - ARGENTINA, in cui i tifosi napoletani si ritrovarono da avversario il loro idolo... il Pibe de oro, Diego Armando Maradona.

video 

0 commenti:

Posta un commento